dopo la tempesta all'orizzonte si profila il sereno
dopo il danno il giusto risarcimento
  • accanimento terapeutico

    prolungare la vita di un paziente terminale, destinato sicuramente a morte, con qualsiasi mezzo (farmaci, terapie invasive, respirazione meccanica, interventi chirurgici, eccetera) senza produrre alcun concreto sollievo né alcuna speranza di guarigione o almeno di miglioramento clinico per il paziente stesso, al contrario spesso accentuandone la sofferenza.

    Il rifiuto dell'accanimento terapeutico (come delle cure in generale) è un diritto garantito dalla nostra Costituzione.