dopo la tempesta all'orizzonte si profila il sereno
dopo il danno il giusto risarcimento
« Indietro

Danno biologico: la valutazione

Ultimo aggiornamento: 16/11/2014

Una stessa menomazione è valutata diversamente secondo l'ambito in cui ci si trova, se in RC auto, oppure in polizza infortuni privata (aziendale o personale), oppure in infortunio sul lavoro tutelato dall'INAIL.

Nell'ambito della RC auto le tabelle di legge, al momento, riguardano solo le menomazioni uguali o inferiori al 9%; per le menomazioni uguali o superiori al 10% vi sono diverse tabelle valutative (dette anche barèmes) in uso preso le varie scuole di medicina legale.

Come si valuta il danno biologico permanente?

Una stessa menomazione può essere valutata diversamente, secondo la tabella adottata:

- se si tratta di danno biologico da incidente stradale: fino al 9% secondo le tabelle allegate al DM 3.7.03

- oltre il 9% non vi sono ancora tabelle di legge; perciò, si adottano varie Guide Medico-Legali (Luvoni-Bernardi-Mangili, Bargagna, eccetera).

- in ambito Idi infotunio lavorativo e malattie professionali si adotta la tabella del danno biologico INAIL allegata al DM 12 luglio 2000.

 

Per inciso, va detto che anche in ambito di polizza infortunistica privata (personale o collettiva), sulla base della singola polizza, la menomazione è valutata diversamente secondo la tabella adottata:

- o secondo la vecchia tabella INAIL ex DPR 1124/65

- o secondo la tabella ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese di Assicurazione)

- o, più raramente, secondo tabelle particolari espressamente riportate nella polizza.

 

Grosso modo si può dire che la vecchia tabella INAIL valuta la maggior parte delle menomazioni in misura maggiore del 25-30% rispetto alle altre tabelle; la nuova tabella INAIL valuta alcune menomazioni addirittura in misura inferiore alla tabella ANIA o a quelle delle Guide correnti di medicina legale.

 

Il valore economico del "punto" di invalidità da danno biologico è fissato per legge nei danni inferiori al 9% ai sensi della  L. 5.3.01 nr 57 e secondo le tabelle economiche MICROPERMANENTI aggiornate del 2014.

Per tutti gli altri danni (e per i danni da RCA superiori al 9)% esistono tabelle economiche elaborate dai vari Tribunali, tra cui quella del Tribunale di Milano  ->  tabelle MILANESI DEL 2014

 

Vi è un aspetto particolare nella quantificazione economica finale del danno biologico, un certo plusvalore proporzionato agli aspetti dinamico-relazionali del singolo individuo; per esempio, la perdita di una mano, pur avendo un punteggio uguale per tutti gli individui, certamente è più avvertita da chi esercitava una o più attività sportive rispetto a che non ne esercitava alcuna; una grave menomazione, anche se non incide in concreto sulla capacità di guadagno, può comportare una maggiore usura o maggiore dispendio di energia per portare a termine lo stesso tipo e quantità di lavoro, e via dicendo.

L'aspetto dinamico-relazionale comporta un maggiorazione economica del danno biologico secondo una percentuale stabilita dal Giudice.

 

Leggi anche la parte 1a:  Il danno biologico: definizione e componenti giuridiche

Scarica il pdf dell'articolo

Riferimenti:

 

Per sapere quanti soldi ti spettano dal tuo danno biologico vai al calcolatore

http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=10

 

tabelle economiche micropermanenti 2014

tabelle economiche milanesi 2014